sabato 4 febbraio 2012

Neve e gelo


Grande nevicata a Torino e in tutto il Piemonte. In città per qualche giorno è stato difficile spostarsi con qualunque mezzo.

Ho la fortuna di lavorare a venti minuti di strada a piedi dal lavoro, per cui mi sono potuta godere la bellezza, la sensazione di calma e il silenzio della neve, senza grandi disagi. 


Tutto era forzatamente più lento, e dopo cinque giorni è stato traumatico ritornare a vedere e sentire le auto sfrecciare nelle strade.


L'orto, che si trova sulle alture di Bagnolo, è sepolto sotto 95 cm di neve, come hanno riferito dei vicini. Non ho idea di quando potrà sciogliersi tanta neve, con il gelo che sta arrivando. Sono anche molto preoccupata per i miei giovani alberi da frutto, perchè sono previste temperature inferiori ai -15.
Il 22 gennaio vi erano 14 gradi e spero che gli alberi non avessero già messo in moto i meccanismi di ripresa vegetativa, dato che sembrava essere arrivata la primavera.


 A febbraio dovrei fare ancora un trattamento invernale agli alberi con rame, zolfo e olio bianco; dovrei seminare piselli, spinaci e valeriana..ma non possiamo che arrenderci all'imprevedibilità e attendere, sperando che quest'ondata di gelo non duri troppo a lungo.

2 commenti:

  1. Hai visto che caos a Roma?
    Dove sono io, nonostante di neve ne sia caduta molto di più non ci possiamo lamentare, dopo avere spalato il mio viale, sono riuscito ad uscire per fare qualche provvista!
    Le previsioni non sono buone: speriamo non si sbaglino tra mm e cm!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. manda degli aggiornamenti e state attenti...

      Elimina