sabato 9 giugno 2012

I cieli di Olmetto


Ad Olmetto non c'è il cinema, ma basta mettersi seduti sul terrazzo, per vedere bellissimi spettacoli della natura, sempre diversi in ogni stagione.

...la bella faccia tonda e calda della luna piena quando sorge...
La casa si affaccia sulla pianura ad un'altezza di circa 700 metri, alle pendici del Monviso, di fronte alla rocca di Cavour.

...la pianura e la rocca di Cavour...
Quando guardo la pianura ho sempre l'impressione di essere di fronte ad una specie di "mare" di terra; si vede bene che è un grandissimo spazio vuoto che in milioni di anni è stato riempito dai residui che i fiumi e i ghiacciai hanno trasportato.  

...le nubi offrono spettacoli emozionanti...
E mi perdo un po' nel tempo, tanto che per me la rocca, più che essere la cima di una montagna alpina che non è stata sommersa dai sedimenti alluvionali, è la gobba di un dinosauro sdraiato quietamente sulla terra, che sta schiacciando un pisolino.

...per non parlare del sole...
Non mi capita spesso di vedere il sole che sorge, ma gli spettacoli che offre varrebbero sempre la levataccia.

...anche la neve dà spettacolo...
...pecorelle di nuvole...
...doppi arcobaleni...
Il cinema della natura è sempre aperto e non conosce crisi, ha risorse infinite.


Guardando queste foto mi viene tanta nostalgia della mia reflex che stanno cercando di riparare con poche speranze che torni ad essere quella di prima... ma questo non c'entra niente...baci a tutti.

5 commenti:

  1. Che bello spettacolo davvero...

    RispondiElimina
  2. Così di giorno lavori la terra, e di sera guardi il cielo... di cos'altro c'è veramente bisogno nella vita?

    RispondiElimina
  3. Ieri sera, al buio, abbiamo camminato tra mille lucine delle lucciole, forse ci emozioniamo per poco, ma era bellissimo...

    RispondiElimina
  4. La natura offre sempre spettacoli meravigliosi; è che spesso noi non ce ne accorgiamo! ;-)

    RispondiElimina